La dottrina taoista offre saggi consigli per imparare a gestire le persone difficili, quelle che ci rubano l’energia e che spesso ci ostacolano nel nostro cammino. Secondo il filosofo Laozi, in questi casi la cosa migliore da fare è mantenere la calma, liberarsi delle emozioni negative e togliere il potere a chi disturba la nostra serenità.

1. Non arrivare allo scontro.

Scegliere di non lottare non significa arrendersi o farsi calpestare, significa soprattutto non dare potere a chi non lo merita, preferire la saggezza alla violenza e scegliere la calma invece di farsi prendere dall’ansia.

2. Liberarsi delle emozioni negative.

Uno dei consigli del Taoismo è di evitare di essere impulsivi e di lasciare spazio al buon senso e alla capacità di giudizio.

Bisogna cercare di controllare l’ansia e le emozioni negative. Quando la persona in questione avrà fatto o detto qualcosa di negativo, contiamo fino a 10 e respiriamo profondamente. Nessuno ha il diritto di rovinarci la giornata, quindi liberiamoci della rabbia, del rancore e del malumore.

La mente deve essere come una stanza aperta, per cui l’aria inquinata che entra sparisce subito.

3. Siate pro-attivi, non reattivi.

Il Taoismo insegna a essere pro-attivi. Cosa significa esattamente? Vuol dire che dobbiamo imparare ad assumere il controllo degli eventi invece di restare fermi a guardare.

Quando ci imbattiamo in una persona difficile, cerchiamo di metterci nei suoi panni e di dire “non deve essere facile”.

Capire il punto di vista altrui ci permette di controllare meglio la situazione in cui ci troviamo. Saremo in grado di offrire l’aiuto opportuno quando serve o di fare critiche costruttive che siano veritiere e stimolanti.

E tu cosa ne pensi? Credi che questi consigli siano utili? Dì la tua nei commenti.

Pubblicato da: Sara Tonelli

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.